The Loot

The Loot - Official Trailer on Vimeo

The Loot mediometraggio di 35′ di genere western, scritto e diretto da Claudio Cirri, girato tra Scandicci Montelupo ed Altopascio, produzione CLAM.

Il film, ambientato nel 1876, parla di due amici Tom e Jack (Alberto Orlandi e Claudio Cirri) che fuggono con un malloppo (the loot), i due saranno braccati da un gruppo di uomini che hanno a capo l’altro protagonista (Saverio Monni). Durante il film si capirà la natura dei personaggi e da dove provengono i soldi.

Nel 2011 ho iniziato a scrivere il soggetto, l’intenzione era di realizzarlo quindi ho esluso location improbabili, cavalli e personaggi, ma parlandone ad amici con cui realizzo videoclip, spot, cortometraggi…ho trovato interesse ed aiuto, anche Remo Masini che ha fatto un cameo.

Stesso discorso per la parte scenica, i cavalli (essenziali come le pistole in un western). Fernando Ferrini del CTE di Malmantile, mi ha dato la disponibilità per i cavalli ed mi ha spronato a imparare prendendo lezioni da loro. Così è stato e a tutt’oggi continuo a fare escursioni con questi favolosi animali.

Non potendo più tornare indietro, mi sono detto -voglio fare un lavoro come si deve, e trovare i soldi per farlo!-, non è stato così, nonostante io abbia chiesto a tante associazioni, aziende ecc…, non ho ricevuto nemmeno 1 €.

Hanno creduto in me i miei genitori e coloro che hanno acquistato le t-shirt col logo del film (soldi serviti per acquistarel’attrezzatura per la presa diretta), il resto l’ho finanziato io: armi, costumi che dovevano essere adatti per quel tempo, ed anche gli oggetti che si dovevano vedere come le banconote. Gli abiti li ho trovati insieme a mio padre Fabrizio, fra armadi della nonna e mercatini dell’usato, l’usura di tutto è olio di gomito. La troupe non ha percepito soldi, hanno messo passione e professionalità nel progetto, io li ho ricompensati soltanto con il catering.

Nonostante le belle location, ho lavorato sugli effetti speciali, per ricreare ambienti, 3 mesi su un totale di 7 di post produzione. Adesso cerco visibilità inviandolo a festival nazionali ed internazionali e, grazie a questa, magari trovare un distributore o persona che possa credere in questo film e farlo girare ulteriormente, o che possa finanziare un minimo, uno dei progetti che ho in mente (qualcosa l’ho buttato giù anche su carta). Vorrei dimostrare che anche senza budget si può fare buone cose ma ci vuole passione.

Claudio Cirri