Esportazione da Final Cut Pro

interlace.png

Esportare da Final Cut Pro può essere a volte frustrante. Ciò è particolarmente vero con video interlacciati. 

In origine avevo intenzione di scrivere questo articolo per Final Cut Pro X . Tuttavia, di questo articolo beneficeranno anche gli utenti che utilizzano Final Cut Pro 7 con Compressor 3.0.  Le procedura descritta in questo tutorial sono identiche per Compressor 3.0 e 4.0

Se sei un editor esperto, sono abbastanza certo che avrai incontrato problemi con un video interlacciato quando è riprodotto su uno schermo progressivo.  Prima di acquisire, se la videocamera supporta una modalità progressiva (cioè, 24p, 30p), è meglio utilizzare sempre questo formato. Ciò elimina la necessità di leggere attentamente le seguenti operazioni .

Cos,ì che cosa fare con quei formati video vecchi che sono stati registrati in un formato interlacciato? La risposta è quella di de-interlacciamento del filmato. Sì, Final Cut Pro 7 ha un Filtro di deinterlacciamento, ma è limitato a rimuovere o duplicare i campi.

Buone notizie:   Se sei un utente Final Cut Pro 7 , si avrà un copia di Compressor 3 che è incluso nella suite Final Cut Studio. Brutte notizie: Se sei un utente di Final Cut Pro X, è necessario acquistare Compressor 4 da App Store.

Final Cut Pro X :   Purtroppo, per Final Cut Pro X, si tratta di una necessità assoluta se si pensa di utilizzare Final Cut Pro X in un ambiente professionale. Senza Compressor 4.0, le opzioni di esportazione sarà estremamente limitate, e non avrete la possibilità di de-interlacciamento. Ora questi screenshot qui sotto mostrano le opzioni di esportazione disponibili solo all’interno di Final Cut Pro X. Per la maggior parte sono limitate a un filmato QuickTime codificato come ProRes o DV a piena risoluzione.

Final Cut Pro 7 : Anche se FCP 7 ha tutte le opzioni di esportazione, Compressor è ancora utile per le tecniche di compressione avanzate.Questo include i campi capacità sfocatura interlacciato, invece di limitarsi a rimuovere uno dei campi.

Tutorial compressor per Dei-nterlacing. I passi che seguono sono le stesse per entrambi 7 FCP e FCP X.

1:   In Compressor cercare finestra delle impostazioni.

2:  Duplicare una delle impostazioni disponibili all’interno del preset elencati. Per esempio la Apple / ProRes

3:  Dopo aver duplicato , Final Cut Pro creerà un ambiente personalizzato dove è possibile apportare modifiche

4:  Selezionare il preset all’interno dell’impostazione personalizzata. Poi guarda per la finestra di ispezione. In primo luogo, dai un nome. In questo, l’ho chiamato FCP X de-interlacciamento. Fare clic sul pulsante di filtri che è il quarto pulsante a destra. Scorrere l’elenco dei filtri e attivare deinterlacciamento. Quindi scegliere l’algoritmo. Ho scoperto che Blur sembra funzionare meglio nella maggior parte dei casi. Importante: Nella parte inferiore della finestra delle impostazioni (non mostrato qui), premere salva dopo aver regolato la preselezione.

 5: Esportare i contenuti da Final Cut Pro. Final Cut Pro X: accedere al menu Condividi, scegliere e usare l’esportazione delle impostazioni del compressore. Quindi premere il pulsante successivo (non mostrato) per esportare il filmato finale. Final Cut Pro 7.0 : accedere al menu File e scegliere condivisione. All’interno della finestra di condivisione, tirare giù il menu che dice ‘altri’. Da lì vedrete il vostro preset di Compressor. Quindi premere il pulsante di esportazione.

App Store.pngacquisto compressore 4.0.png
export-opzioni-fcpx.png



impostazioni window.png


Duplicate-compressore-Setting.png

personalizzati preset.png


de-interlacciamento-filter.png


export-fcpx.png

prima-after.png

Una risposta a “Esportazione da Final Cut Pro

I commenti sono chiusi.