FilmMaking

filmmakingLa produzione di un Film avviene in cinque fasi:

  • Sviluppo: Il copione viene scritto e redatto in un progetto fattibile per un film.
  • Pre-produzione: cast e troupe sono assunti, le posizioni sono selezionati, e set sono costruiti.
  • Produzione: vengono registrate le scene.
  • Post-produzione: viene montato il film, viene prodotta la colonna sonora e gli effetti visivi.
  • Vendita e distribuzione

Sviluppo

In questa fase, il produttore del progetto trova una storia, che può venire da un libro, da una storia vera, da un’idea originale, ecc Dopo aver individuato un tema o un messaggio di fondo, il produttore lavora con scrittori per preparare una sinossi. Poi essi producono una pre-sceneggiatura, che rompe la storia verso il basso in scene che si concentrano su una struttura drammatica. Successivamente, si prepara una descrizione di 25-30 pagine della storia, il suo stato d’animo, e caratteri. Questo di solito ha poco dialogo e poche note di regia, ma spesso contiene disegni che consentono di visualizzare i punti chiave.

A seguire, uno sceneggiatore scrive una sceneggiatura per un periodo di alcuni mesi. Lo sceneggiatore può riscrivere più volte per migliorare la drammatizzazione, la chiarezza, la struttura, i caratteri, il dialogo, e lo stile generale. Il distributore del film può essere contattato in una fase iniziale per valutare il mercato probabile e il potenziale successo economico del film. I distributori di Hollywood adottano un approccio hard-headed business e prendono in considerazione fattori quali il genere cinematografico, il target, il successo storico di film simili, gli attori che potrebbero apparire nel film, registi e potenziali. Tutti questi fattori comportano un certo fascino per il pubblico possibile. Il produttore e lo sceneggiatore presentano ai potenziali finanziatori il progetto. Le parti coinvolte negoziano un accordo e firmano i contratti. Una volta che tutte le parti si sono incontrate e l’affare è stato impostato, il film può procedere con la pre-produzione.

Pre-produzione

La pre-produzione del film è un progetto molto complesso, La società di produzione crea un ufficio dedicato. La produzione dello storyboard, con l’aiuto di illustratori e artisti è il passo iniziale, insieme ad un bilancio di produzione per le spese del il film. La natura del film, e il bilancio, determinano la dimensione e il tipo di personale utilizzato nel cinema. Molti blockbuster di Hollywood impiegano un cast e troupe di centinaia di persone, mentre un low-budget, film indipendenti, può essere fatto da un team ridotto di otto o nove (o anche meno)persone.

Queste sono le posizioni tipiche:

  • Il regista è il primo responsabile per le decisioni creative e la qualità del film.
  • L’assistente alla regia (AD), gestisce il programma di ripresa e la logistica della produzione.
  • Il direttore del casting trova gli attori per le parti del film.
  • Il manager location trova e gestisce le location del film.
  • Il direttore di produzione gestisce il bilancio di produzione e pianificazione della produzione.
  • Il direttore della fotografia (DOP) supervisiona la fotografia di tutto il film
  • Il direttore del suono (DOA) supervisiona l’audio di tutto il film. Per le produzioni nel mondo occidentale, questo ruolo è di solito eseguita da un editor di controllo del suono e sound designer.
  • Il mixer audio di produzione è il capo del dipartimento del suono durante la fase di produzione del film.
  • Il compositore crea nuova musica per il film.
  • Il production designer crea la concezione visiva del film, lavorando con l’art director.
  • L’art director gestisce il reparto artistico della produzione.
  • Il costumista crea i vestiti per i personaggi del film in stretta collaborazione con gli attori.
  • Il truccatore lavora a stretto contatto con il costumista.
  • La storyboard artist crea immagini visive per aiutare il regista e scenografo comunicare le proprie idee al team di produzione.
  • Il coreografo crea e coordina il movimento e la danza – in genere di musical.

Produzione

Una giornata tipica di ripresa inizia con l’arrivo sul set / location della troupe. Mentre il team preparare il loro equipaggiamento, gli attori provano costumi, trucco e battute. Si registrano le scene del film.

Post-produzione

Qui il film è montato, dal montatore ovviamente, grazie a software quali: Avid e Final Cut Pro. Il primo lavoro del montatore è quello di costruire un premontaggio di sequenze (o scene) sulla base di singoli shot. L’obiettivo del taglio brutale è quella di selezionare e ordinare le scene migliori. Il regista di solito lavora con il montatore al fine di garantire la selezione delle scene migliori.. Il passo successivo è quello di rendere scorrevole il flusso narrativo in una storia senza soluzione di continuità. La rifilatura, è il processo di accorciamento delle scene di pochi secondi, o anche frame, viene fatto durante questa fase. Dopo che il taglio finale è stato vagliato e approvato dal regista e dal produttore, il quadro è “bloccato”, cioè non vengono apportate ulteriori modifiche. Ora il film passa nelle mani della postproduzione di controllo audio per costruire la colonna sonora. Le registrazioni vocali sono sincronizzati e il mix finale viene creato dal mixer rerecording. Il mix del suono combina il dialogo, gli effetti sonori, e musica.

Distribuzione e proiezione

Questa è la fase finale, dove il film viene rilasciato al cinema o, occasionalmente, di DVD, VCD, VHS , Blu-Ray.

Cinema indipendente

Dopo l’introduzione della tecnologia DV, i mezzi di produzione sono diventati più democratici e alla portata di tutti. Chiunque può diventare regista e produttore del proprio film con poca spesa. Tuttavia, mentre i mezzi di produzione possono aver democratizzato la produzione, il finanziamento e la distribuzione restano difficili da realizzare al di fuori del sistema tradizionale. La maggior parte dei registi indipendenti conta su festival del cinema per far notare i loro film e venderli nella distribuzione. Tuttavia, Internet ha permesso a molti autori di pubblicare i loro film on-line e sebbene non vi sia molta redditività in questo, un regista può ottenere una notorietà attraverso il web.

2 risposte a “FilmMaking

  1. Ciao Prof buonasera! Chiedo a lei un grande consiglio e sicuramente mi saprà rispondere (cercando con google non ho trovato risposte): ho realizzato due video per un “cliente” sullos tesso evento, uno con durata 59 secondi, l’altro 30. Il cliente in caso ne vuole fare diversi usi a scopo pubblicitario del suo studio: caricarlo sul proprio sito web, mandare lo spot su un canale televisivo locale, proiettarlo su schermi del computer o con proiettore nel suo studio e durante altri eventi. Mi sa dire quali sono le esportazioni migliori di audio e video da Final cut per ognuno di questi casi? grazie mille!!

    • Dipende dal girato originario, comunque come base potresti tenere in considerazione queste indicazioni di massima:
      1 internet: mp4 3000 kb data rate audio non compresso
      2 spot televisivo: apple Pro Res 422(hq)
      3 schermo computer H264

I commenti sono chiusi.