Pulitura viso con Apple Shake

Vediamo come creare con Shake una distruzione delle pelle. L’immagine che vedete sopra è l’immagine di partenza, quello che vogliamo ottenere lo vedete nell’immagine seguente.

Come vedete sono stati messi  alcuni marcatori sulla guancia.Questi punti sono stati messi lì sul set e sono stati utilizzati per aiutare il compositing degli oggetti in 3d per l’effetto da raggiungere.Il vantaggio di questa tecnica è che la qualità strutturale del soggetto (in questo caso Pelle e la  grana della fotografia) sono identici e non hanno bisogno di molto lavoro da abbinare. Inoltre, come vedrete è molto semplice e veloce.

Iniziamo:

1. Importare il footage con il nodo File In. Controllare la posizione e la natura dei marcatori. Vedrete che in un fotogramma sono oscurati dalla sua mano sinistra e non sono rivelate in seguito.Così abbiamo solo bisogno di riparare il plate fino a quel momento.

2.Nodo stabilizer. Useremo il tracker per bloccare una forma roto (maschera) a ciascuno di questi marcatori, che fungerà da nostro opaco per permetterci di KeyMix le versioni scivolato della piastra. Si potrebbe anche usare un nodo matchmove ma per adesso facciamo così.

3. Vai al frame 1 e mettete il tracker su un uno dei marker neri. Fare in modo che la croce sia il centro del contrassegno.

Se guardiamo le impostazioni di default per il nostro tracker, possiamo vedere che tracciamo la luminanza dell’immagine. Dal momento che la pelle è bella e luminosa, e il marcatore è nero. La tolleranza di riferimento non dovrà essere ottimizzato. Assicurarsi che il comportamento di riferimento sia impostato su: Start Frame.

4. Ora premete il pulsante di start per il tracking.

Non ci dovrebbero essere problemi fino al raggiungimento dei marcatori oscurati dalla mano

5. Andate al fotogramma 1 della sequenza, creare un nodo RotoShape,  creare una forma quattro punti sopra il puntino nero che avete appena tracciato. Rendere la forma leggermente più grande rispetto al marcatore.

6. Estrarre i lnodo  stabilizzatore (è possibile utilizzare il tasto [e] per questo) e posizionare il RotoShape nella sua connessione d’ ingresso ,in questo modo:

Questo ci permetterà di controllare l’accuratezza della pista con qualcosa di diverso dal box inseguitore stesso.

7. Caricare i parametri del applyTransform del nodo Stabilizzatore  nella scheda e impostare i parametri di inverseTransform.

Questi sono i dati di tracking.
9. Selezionate entrambe le curve, facendo attenzione a prendere tutti i punti e appianare le curve utilizzando l’impostazione predefinita.

10. Una volta fatto questo si dovrebbe avere una pista più liscia. Creare  => KeyMix nodo. Aggiungere un nodo move2d per le riprese e collegare il filmato con l’ingresso di primo piano della KeyMix, il move2 dall’ingresso sfondo del KeyMix e stabilizzare il nodo dell ‘ingresso matte. Porre un nodo sfocatura in-tra il nodo stabilizzatore nodo e il nodo KeyMix:

11. Vai a lframe quando l’uomo sorride. A questa frame il marker è posto scomodamente nella piega fossetta della guancia. Questa è la parte più difficile del plate: usare il nodo con i valori seguenti: XPan un valore di 5,5 e di 16 ypan. Impostare questi valori e anche impostare il valore di sfocatura a circa 20.

12. Eseguire il backup al fotogramma precedente e impostare una chiave per l’attributo percentuale KeyMix al suo valore di default di 100. Cambiare questo valore a 0 e impostare una chiave.

13. Rinominare il RotoShape e stabilizzare i nodi per renderli unici. Salvare il file e ripetere l’operazione per gli altri 3 punti!

Una volta avevo fatto questo dovreste ottenere questo albero:

In questa fase la rimozione è quasi fatta. Userò unquickpaint sistemare le ultime imperfezioni.

1. Aggiungere un nodo quickpaint alla parte inferiore del vostro albero e impostare la clonazione. Assicurarsi che la modalità di disegno è impostata su frame.Usa i tasti di scelta rapida per posizionare la vostra regione clone appena sopra o alla destra dei punti marcatore e dipingere i punti.

Adesso è pulito e possiamo compositare l’effetto di luce e poi renderizzare.